Guida ai servizi


Servizi per il cittadino
Informazioni

Presso la segreteria penale è possibile presentare querele o esposti (anche se, assai più frequentemente, tali atti vengono formalizzati presso la Polizia Giudiziaria), ottenere informazioni sui procedimenti in corso, presentare richieste di permesso di colloquio con i detenuti.

CERTIFICATI RICHIEDIBILI PRESSO LA SEGRETERIA PENALE – PIANO 3°
ORARIO DI APERTURA DALLE ORE 9,30 ALLE 12.30 DAL LUNEDI’ AL SABATO

Certificato d'iscrizione ex art. 335 cpp - (335 avvocato) - (335 interessato)

Il certificato riporta, ai sensi dell'art 335, 3° comma, c.p.p., i procedimenti iscritti nel registro delle notizie di reato che sono in fase di indagini preliminari. Può essere richiesto da chi ritiene di essere parte del procedimento in qualità di indagato ovvero in qualità di parte lesa e/o dai relativi difensori che devono allegare atto di nomina. Occorre domanda in carta semplice da parte dell'interessato e fotocopia di un documento di identità.

Certificato di chiusa istruttoria - (chiusa istruttoria)

Il certificato attesta la chiusura delle indagini, e quindi l'archiviazione, di un procedimento penale in cui sono rimasti ignoti gli autori del reato. Può essere richiesto dalla parte lesa a fini assicurativi, quando il procedimento risulta archiviato.
Occorre una domanda in carta semplice a cui va allegata copia della denuncia, atto di delega se la richiesta viene presentata da terzi, marca da bollo da € 3,87
N.B. la domanda può essere presentata solo dopo l'effettiva registrazione del procedimento.

Richiesta di dissequestro - (dissequestro)

I proprietari dei beni sequestrati possono presentare richiesta di dissequestro presentando la copia del verbale di sequestro e di un documento di identità.

CERTIFICATI RICHIEDIBILI PRESSO IL CASELLARIO – PIANO TERRA
ORARIO DALLE ORE 09:00 ALLE 12:00 DAL LUNEDI’ AL SABATO

Certificato dei carichi pendenti - (Modello n.ro 3)

Riporta i procedimenti nei quali la persona assume la qualità di imputato. Viene rilasciato in base al luogo di residenza del richiedente.

Certificato del casellario giudiziale - (Modello n.ro 3)

Il certificato del casellario giudiziale consente la conoscenza delle condanne penali definitive e di alcuni provvedimenti in materia di limitazioni della capacità civile esistenti a carico di una determinata persona. Può essere richiesto a qualsiasi ufficio del Casellario presso le Procure della Repubblica, indipendentemente dal luogo di nascita del richiedente.
E’ di vari tipi:
Certificato generale:  riporta le iscrizioni risultanti a nome del richiedente, in materia sia penale sia civile e amministrativa, previste dall'art. 24 DPR 313/2002 - testo unico del casellario - ad eccezione di quelle definite con patteggiamento semplice, decreto penale o quelle per le quali sia stato concesso il beneficio della non menzione;
Certificato penale: riporta le iscrizioni relative a procedimenti penali previsti dall'art. 25 DPR 313/2002 - testo unico del casellario - ad eccezione di quelle definite con patteggiamento semplice, decreto penale o quelle per le quali sia stato concesso il beneficio della non menzione;
Certificato civile: riporta solo le iscrizioni relative a procedimenti di natura civile previste dall'art. 26 DPR 313/2002 - testo unico sul casellario, quali: interdizione, inabilitazione, dichiarazione di fallimento, pene accessorie che comportano limitazioni alla capacità civile. L'interessato ha diritto di ottenere i certificati senza motivare la richiesta. La motivazione è necessaria qualora si abbia diritto all'esenzione, in tal caso, occorre allegare documentazione comprovante tale diritto.

Certificato dell'Anagrafe delle Sanzioni Amministrative dipendenti da reato a carico di enti - (MODELLO n° 4)

Nel certificato sono riportate le iscrizioni, a carico di società o enti, esistenti nell'anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato, ad accezione di quelle relative ai provvedimenti di applicazione della sanzione su richiesta e ai provvedimenti di applicazione della sanzione pecuniaria all'esito del procedimento per decreto (ART. 31 DPR 313/2002 - testo unico del casellario).
L'ente interessato ha diritto di ottenere il certificato senza motivare la richiesta.
La richiesta deve essere compilata e sottoscritta IN ORIGINALE dal rappresentante legale dell'ente.

Per ottenere i certificati occorre:

1) domanda in carta libera (modulo disponibile) compilata e firmata IN ORIGINALE dall'interessato
2) fotocopia di documento di identità non scaduto dell'interessato
3) per il certificato dell’anagrafe delle sanzioni amministrative occorre anche copia di atto da cui risulti il nominativo del rappresentante legale/richiedente (Visura camerale, atto costitutivo)
4) bolli e diritti (da acquistare in tabaccheria) come dalla seguente tabella:

 

CERTIFICATO

RITIRO DOPO 7 GIORNI se sono richiesti 2 certificati

RITIRO DOPO 3 GIORNI se è richiesto un solo certificato

Carichi pendenti

€  3,87 +  € 16,00

+  €  3,87 per ritiro in giornata con deposito istanza entro le ore 11.00

Casellario generale

€  3,87 +  € 16,00

+  €  3,87 per ritiro in giornata con deposito istanza entro le ore 11.00

Casellario penale

€  3,87 +  € 16,00

+  €  3,87 per ritiro in giornata con deposito istanza entro le ore 11.00

Certificato civile

€  3,87 +  € 16,00

+  €  3,87 per ritiro in giornata con deposito istanza entro le ore 11.00

Anagrafe sanzioni amministrative

€  3,87 +  € 16,00

+  €  3,87 per ritiro in giornata con deposito istanza entro le ore 11.00

I CERTIFICATI RICHIESTI CON URGENZA (ENTRO LE ORE 11) SI RITIRANO NELLO STESSO GIORNO

Se l'interessato non può depositare la richiesta può incaricare anche un altra persona. In questo caso è necessario:

richiesta compilata e firmata IN ORIGINALE dall'interessato - (Modello n.ro 3)
delega firmata IN ORIGINALE  dall'interessato richiedente - (MODELLO n° 5)
fotocopia del documento d'identità dell'interessato e del delegato

Se la richiesta viene fatta tramite posta ordinaria occorre allegare anche una busta affrancata ed intestata per la restituzione.

E’ possibile prenotare on-line i certificati di cui sopra accedendo al link “Certificati online” presente nella homepage (in basso a sinistra) oppure collegandosi direttamente al sito del Ministero della Giustizia e selezionando la voce “ Servizi Online”.

I certificati prenotati on-line si ritirano presso l'Ufficio Locale Casellario di Pistoia dal lun. al sab. con le seguenti modalità:

  1. dopo 3 giorni, escluso il giorno in cui si effettua la prenotazione, se si è richiesto un solo certificato;
  2. dopo 7 giorni, escluso il giorno della prenotazione, se si sono richiesti due o più certificati;
  3. bisogna presentarsi allo sportello muniti di marca/marche da bollo, copia documento di riconoscimento, o originale se non allegato alla prenotazione, modulo prenotazione sottoscritto in originale, o numero prenotazione (in quest'ultimo caso il modulo verrà sottoscritto allo sportello);
  4. in ogni caso, si consiglia il ritiro di certificati prenotati entro un termine massimo 30 giorni dalla richiesta;
  5. è sufficiente una unica prenotazione per tutti i certificati che si intende richiedere.

NOTA BENE: in caso di delega non basta il numero di prenotazione, ma occorre portare il modulo e la delega già firmati in originale, non potendo sottoscrivere il delegato.

Coloro che si trovano all'estero ed hanno necessità di ottenere i certificati rilasciati dall'Ufficio Locale del Casellario (generale, penale, civile, carichi pendenti) possono chiedere istruzioni e chiarimenti mediante e-mail al seguente indirizzo: casellario.procura.pistoia@giustizia.it

Certificato richiesto dal datore di lavoro ai sensi della legge in materia di pedofilia ART. 25 BIS DPR 313/2002  

(MODELLO 3 BIS)

In ottemperanza alla normativa in materia di pedofilia - D.LGS 39/2014 - il datore di lavoro che assuma personale che ha contatti diretti e regolari con i minori, è tenuto a richiedere il certificato penale del dipendente. Nel certificato rilasciato ai sensi dell' ART. 25 BIS DPR 313/2002 vengono riportate solo le condanne in materia di pedo-pornografia.
La richiesta deve essere compilata e sottoscritta IN ORIGINALE dal datore di lavoro con allegato copia del documento di identità e codice fiscale, copia atto costitutivo o statuto da cui risulti la titolarità o rappresentanza legale dello stesso. 

La richiesta può essere presentata direttamente dal datore di lavoro, oppure da un'altra persona (anche dallo stesso dipendente di cui si richiede il certificato). In tal caso il datore di lavoro dovrà compilare e sottoscrivere IN ORIGINALE oltre alla richiesta anche apposita delega.

Visura delle iscrizioni a carico della persona fisica ART. 33 DPR 313/2002  

(Modello n.ro 3)

La persona può conoscere senza motivare la richiesta, ma senza efficacia certificativa, tutte le iscrizioni ad esso riferite, comprese quelle di cui non è fatta menzione nei certificati di cui agli articoli 24, 25, 26, 27 e 31.Il rilascio è esente da bolli e diritti.

Sono esenti da diritti e bolli i certificati richiesti per i seguenti usi: 
Adozione - Riparaz. ingiusta detenzione - Controversie individuali in materia di lavoro - Gratuito patrocinio. 

Visura delle iscrizioni a carico dell'Ente interessato ART. 33 DPR 313/2002

(MODELLO n° 4)

L' ente interessato può conoscere senza motivare la richiesta, ma senza efficacia certificativa, tutte le iscrizioni ad esso riferite, comprese quelle di cui non è fatta menzione nei certificati di cui agli articoli 24, 25, 26, 27 e 31.Il rilascio è esente da bolli e diritti.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito del Ministero.

Servizio di legalizzazione di firme

Il servizio di legalizzazione di firma apposta da un pubblico ufficiale (notaio, personale giudiziario e camera di commercio) è previsto per il riconoscimento di un atto italiano all’estero in base alle convenzioni internazionali esistenti. Il servizio è svolto in contatto con ambasciate e consolati esteri in Italia.
In caso di paesi aderenti alla Convenzione dell’Aia, (che hanno abolito la legalizzazione) si applica una procedura semplificata: apostille.
Il servizio si svolge dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 presso la segreteria civile al piano 3°.
Per il ritiro (dopo 4 giorni) l’interessato deve presentarsi personalmente ovvero delegare con apposito modulo cui va allegata copia di un documento dell’interessato. Non occorrono marche.